Indirizzo e Contatti

  • Amministratore parrocchiale

    Guanopatin Bombon Don Luis

Via del Dragone, 40
47898 MONTEGIARDINO (RSM)
San Lorenzo martire (10 agosto)

Tel. 0549 – 996005
e-mail: manantialdulce@live.it

Storia del castello di Montegiardino

MontegiardinoMontegiardino: lo Stemma riprende chiaramente il toponimo: “D’azzurro, a tre rose di rosso gambate e fogliate di verde, disposte a ventaglio, moventi dalla cima di una montagna di tre vette d’oro”.
E’ il Castello più piccolo dei nove, per estensione, appena 3,31 km², e numero di abitanti, solo 793. Confina con i castelli di Fiorentino e Faetano e con i comuni italiani di Sassofeltrio (PU) e Monte Grimano (PU).
Ma è anche un borgo molto caratteristico, i suoi vicoli sono curati e ben conservati. Con Fiorentino, Faetano e Serravalle, era uno dei “Castra Subdita”, gli ex castelli malatestiani, entrati a far parte del territorio sammarinese nel 1463 e da allora “soggetti” alle leggi della Repubblica. Per strapparlo ai soldati dei Malatesta, i sammarinesi – d’intesa con le truppe del Montefeltro – dovettero assediare le sue mura a lungo, finché, su ordine di Federico d’Urbino, il castello fu addirittura smantellato. I suoi ruderi furono recuperati solo quasi due secoli più tardi, nel 1647, dal rettore della chiesa vicina che si trovava fuori dalle mura.
Da visitare, all’interno del borgo, la porta del castello, la parrocchia di San Lorenzo, i vicoli. Curiosità: all’interno di Palazzo Mengozzi, un albergo unico nel suo genere: un pò bed & breakfast, un pò Design Hotel, le cui – poche – stanze (5 di cui 2 suites) sono dedicate ai pittori d’arte moderna e contemporanea più celebri.
Durante le festività del Natale viene organizzato il celebre “Presepe vivente”.
E’ infine sede del Dipartimento di Economia e Tecnologia dell’Università di San Marino.