Comunicazioni

Comunicato stampa per la ripresa delle celebrazioni con presenza di fedeli

Si dispone che da lunedì 11 maggio nella Repubblica di San Marino e da lunedì 18 maggio nei Vicariati italiani della Diocesi di San Marino-Montefeltro si riprendano le celebrazioni liturgiche con la presenza dei fedeli, sia pure in numero contingentato. Come in precedenti comunicazioni, si raccomanda l’osservanza del Protocollo preparato d’intesa con le Autorità civili […]

Omelia nell’Ascensione del Signore

In questo tempo di prova e di difficoltà per tutti, la Chiesa che è in Italia vuole dare segni di prossimità e di speranza. Su iniziativa della Segreteria Generale CEI, è da oggi on line https://chiciseparera.chiesacattolica.it,
ambiente digitale che offre la parola dei Pastori, raccoglie e rilancia le buone prassi messe in atto dalle nostre Diocesi, insieme a contributi di riflessione e approfondimento, e alla condivisione di notizie e materiale pastorale

Per la riflessione

Dall’Ufficio Liturgico Diocesano

Preghiera in famiglia

  • Preghiera per il Coronavirus

    Chi racconta queste storie?
    Che Gesù Cristo rimane chiuso?
    Lui è vestito di bianco,
    è con la mascherina negli ospedali
    e sulle ambulanze e nelle persone in servizio.
     
    Chi dice che il Nazareno
    non fa la penitenza,
    se sta nel pronto soccorso,
    ai malati prestando assistenza.
     
    Come Gesù flagellato e agonizzante,
    non uscirà il Venerdì Santo?
    Guardate i nostri medici
    che cadono a terra sfiniti
    come umili cirenei,
    aiutando passo dopo passo,
    colleghi e infermieri
    senza fare riposo.

    Come per le strade della Palestina,
    Gesù passa per la nostra terra,
    come gli eroi camionisti,
    che passano in bianco la notte,
    per portare alimentari e medicinali.
     
    Esercito, Protezione Civile,
    Carabinieri e Polizia,
    sono per le nostre strade deserte,
    non rimangono con le loro famiglie,
    per pensare alle nostre.
     
    Lontano dalle città, 
    Gesù sta piegato,
    sopra la terra coltivando,
    porta il fieno
    e gli animali sorvegliando.
     
    Nessuno dica: Signore,
    tu non sei presente,
    quando nelle chiese in solitudine
    i sacerdoti, la Messa per il popolo
    celebrano quotidianamente.
     
    Nessuno dica
    che dalla cella,
    non uscirà questo anno,
    mentre ci sia una parola buona,
    con una telefonata.
     
    Nessuno dica che il Grande Potere
    non si vede e non avanza,
    mentre ci siano persone,
    che pregano senza arroganza,
    piene di Fede, Amore e Speranza.
     
    Con la stanchezza nel suo sguardo,
    con un sorriso sotto la maschera,
    Anche lì Gesù è presente,
    in qualunque supermercato e farmacia,
    attendendo alla clientela,
    oppure in piedi e senza un lamento,
    alla cassa attendendo il pagamento.
     
    Gesù va in un camion,
    bianco o verde o colorato,
    raccoglie i nostri rifiuti,
    senza averci disturbato.
     
    Gesù il Maestro non ci ha abbandonato,
    nei lavoratori, insegnanti e maestri,
    che da casa continuano il loro operato,
    stando vicini agli alunni e ai dirigenti.
     
    Quando guardo a tante gente,
    che i propri cari ha seppellito,
    sento che Gesù è uscito
    con la Vergine di Loreto
    a donarci un abbraccio stretto.
     
    Benché tutti abbiamo paura
    di passare per il sepolcro,
    lì sta la nostra forza,
    di Colui che ha vinto il mondo.
     
    Forse non ci sono processioni
    con delle immagini per la strada,
    però vedi che Cristo esce
    all’incontro con la tua anima,
    in mille volti nascosti,
    senza le torce e senza campane.
     
    Anche se non ci sono le processioni
    in Italia in primavera,
    seguirà profumando di incenso
    dalla sua brava gente buona.
     
    L’Amore spacca e scoperchia
    e il cuore non si chiuderà,
    sarà una “Settimana Santa”
    più forte che mai e veritiera.
     
    È un Sabato Santo e di silenzio,
    dove è andato il Signore?
    È andato agli inferi,
    leggiamo nella Prima Lettera di Pietro 3,19,
    a riscattare tante anime.
     
    Finalmente è Pasqua di risurrezione,
    la primavera annuncia la sua stazione,
    la tomba è vuota,
    È risorto il Signore,
    È presente in tutti con il suo Amore,
    È vivo, è vivo l’Amore.
    La morte è stata sconfitta
    Il COVID-19 non l’ha vinta.
    ALLEULUIA, ALLELUIA, ALLELUIA!!!